L’illuminazione che guarda alla natura

4 maggio, 2020

In linea con la sua mission di creare spazi migliori per vivere meglio, Vibia offre varie collezioni che si richiamano al mondo naturale tramite l’ispirazione, il design e i materiali.

Un ottimo esempio è Palma, disegnata da Antoni Arola. Questa lampada porta negli spazi interni alcune piante tipicamente associate ad ambienti esterni, creando un paesaggio indoor in grado di rivaleggiare con quelli all’aperto. Ispirata ad antichi giardini pensili, Palma coniuga luce e vegetazione come nel mondo naturale. Il suo design organico, puro ed elementare, accoglie lungo i suoi assi il verde delle piante.

Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Palma
Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Palma
Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Palma

Anche Duo di Ramos & Bassols s’ispira alla natura. Caratterizzata da un caldo interno in legno e da una forma organica delicatamente arrotondata, la lampada emana una sensibilità rasserenante e avvolgente.

Vibia - Stories - Vote Best Of Year - Duo3

Il semplice profilo ricurvo accoglie un interno in rovere rigato che fa da contrappunto all’elegante involucro esterno in alluminio. Il legno conferisce all’apparecchio LED una calda luminosità, mentre l’alluminio assicura una distribuzione uniforme della luce.

Vibia - Stories Behind Duo1

Ispirata all’omonima pianta, Bamboo di Antoni Arola e Enric Rodriguez si distingue per il suo profilo affusolato e il fusto punteggiato di LED. Funge da delicata illuminazione puntuale indoor o outdoor, proiettando una calda luminosità lungo corridoi, vialetti e aree comuni. Tre finiture di tonalità terrose ne esaltano l’aspetto naturale.

Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Bamboo
Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Bamboo
Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Bamboo

Disegnata da Xuclà e Alemany, Break evoca una collezione di rocce trovate in natura. La lampada da pavimento è proposta in due stili avanguardistici: un cubo smussato che proietta un fascio di luce diretta verso il basso sull’area circostante e una coppia di blocchi impilati uno sull’altro e separati da uno spazio che permette il passaggio della luce emessa da un LED. Break è disponibile in finiture laccato kaki, laccato ruggine e cemento.

Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Break
Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Break

La lampada da pavimento Brisa di Lievore, Altherr, Molina costituisce un altro esempio. Fedele al suo nome, che in spagnolo significa “brezza”, Brisa ha un profilo morbido e aggraziato. Il suo stelo alto e slanciato è sormontato da un paralume conico che pende con l’aspetto languido del calice di un fiore. La semplice architettura e la caratteristica testa china della lampada le conferiscono una presenza silenziosa che mette in risalto lo spazio esterno senza sopraffarlo. Il suo caldo fascio di luce la rende ideale per l’illuminazione mirata di giardini, cortili e vialetti.

Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Brisa
Vibia The Edit - Lighting that looks to nature - Brisa