La lista delle letture estive di Vibia: edizione 2021

9 agosto, 2021

L’estate è la stagione del relax, e quale modo migliore per staccare e godersi le lunghe giornate di ozio che sfogliare un buon libro di design. Abbiamo chiesto a un gruppo di architetti e designer internazionali di condividere con noi cos’hanno in programma di leggere quest’estate per cercare nuove idee e ispirazioni. Continuate la lettura per scoprire i loro consigli.

Simon De Aguero, project manager presso Equiterra Regenerative Design di Santa Fe, New Mexico, nel suo lavoro si lascia ispirare dalla natura. Ammira Architecture is a Verb [L’architettura è un verbo] di Sarah Robinson, che “ci invita a immaginare in modo diverso le nostre azioni, prospettive e decisioni architettoniche”, dice.

Vibia The Edit - Summer Reading List - Simon De Aguero

“ci invita a immaginare in modo diverso le nostre azioni, prospettive e decisioni architettoniche”

De Aguero ha scelto anche The Book of Trees [Il libro degli alberi] di Manuel Lima per “la prospettiva e l’ispirazione su come visualizzare gli elementi dinamici e interconnessi” dei suoi progetti.

I rituali della vita familiare quotidiana lo hanno portato a riscoprire la gioia di leggere libri per bambini. “Uno dei miei preferiti è Chicka Chicka Boom Boom, di Bill Martin e John Archambault”, dice. “Spinge a riflettere sulle lettere e i caratteri che condividiamo”.

Tal Goldsmith Fish è titolare del suo omonimo studio di architettura e design di Tel-Aviv, dove sviluppa progetti che vanno dalle aree residenziali alle showroom, e dagli uffici agli spazi commerciali.

Ha scelto Pensare architettura, di Peter Zumthor, che esplora “come vediamo e percepiamo i materiali, i ricordi, i luoghi e la natura e come li traduciamo in spazi sensuali e architettura magica”, dice. “Un libro che ogni amante dell’architettura dovrebbe leggere assolutamente”.

“come vediamo e percepiamo i materiali, i ricordi, i luoghi e la natura e come li traduciamo in spazi sensuali e architettura magica”

Vibia The Edit - Summer Reading List -

Isern Serra, fondatore dell’omonimo studio di Barcellona, è noto per i suoi progetti di design industriale, artistico e di interni. Ha scelto The Modern Architecture of Cadaques 1955-71 [L’architettura moderna di Cadaqués 1955-1971] edito da Apartamento. “Riunisce fotografie d’epoca di diversi progetti a Cadaqués che rappresentano un grande esempio di architettura mediterranea tradizionale”, spiega.

Vibia The Edit - Summer Reading List -

“Riunisce fotografie d’epoca di diversi progetti a Cadaqués che rappresentano un grande esempio di architettura mediterranea tradizionale”

Serra ha selezionato anche Shelter [Rifugio] di Lloyd Kahn, che definisce “un viaggio all’origine della costruzione. È una raccolta di architettura in diverse culture, paesi e materiali, che è diventata una grande fonte di ispirazione per i miei progetti”.

L’essencial. El disseny i altres coses de la vida [L’essenziale. Il design e altre cose della vita], di Miguel Milá è un altro dei suoi preferiti. “I progetti di Milá sono già dei classici a livello internazionale e questo è un libro che aiuta a capire la persona e il designer”, dice Serra.

Fiona Drago
Architetta

Fiona Drago è un’architetta di Melbourne che lavora su progetti commerciali e residenziali. Tra i suoi libri preferiti c’è The Biggest Estate on Earth [La più grande proprietà del mondo] di Bill Gammage, che “smonta il mito dell’Australia come terra selvaggia e incolta prima della colonizzazione”, dice. “Rivela alcuni dei complessi sistemi di conoscenza e gestione del territorio utilizzati dai proprietari tradizionali per prendersi cura della campagna”.

“Rivela alcuni dei complessi sistemi di conoscenza e gestione del territorio utilizzati dai proprietari tradizionali per prendersi cura della campagna”

Vibia The Edit - Summer Reading List -

Drago cita anche il saggio di Kenneth Frampton Towards a Critical Regionalism: Six Points for an Architecture of Resistance [Verso un regionalismo critico: sei punti per un’architettura di resistenza] che “traccia un percorso tra la modernità generica e gli stili decorativi vuoti”.

Infine, ammira Le città invisibili, di Italo Calvino, per la sua capacità di “evocare luoghi da sogno e scenari suggestivi”.

Elouie Gaspar è un interior designer di Gensler NYC, specializzato nella creazione di spazi di lavoro tecnologici sostenibili, esperienziali e funzionali. Ha dichiarato che i suoi tre libri preferiti sono: La poetica dello spazio, di Gaston Bachelard, Architettura e felicità, di Alain de Botton, e Sentiti bene nella tua casa. Guida pratica all’interior design per rendere più accoglienti i tuoi spazi, di Frida Ramstedt.

Vibia The Edit - Summer Reading List -

“Sono tutti ottimi esempi di come gli spazi di cui ci circondiamo contribuiscono a formare il nostro comportamento e uno stile di vita sano”

“Sono tutti ottimi esempi di come gli spazi di cui ci circondiamo contribuiscono a formare il nostro comportamento e uno stile di vita sano”, dice Gaspar. “Mi hanno dato una prospettiva diversa sul design d’interni e aiutato a risolvere meglio i problemi creativi”.