//, Featured/Il look rinnovato e contemporaneo di un attico romano

Il look rinnovato e contemporaneo di un attico romano

2019-01-31T10:02:58+00:0031/01/2019 |

Lo studio Carola Vannini Architecture ha magnificamente ristrutturato l’attico di un antico palazzo con vista sui tetti di Roma, situato nei pressi di piazza Navona.

 

Vivia - Stories - Roman Penthouse - Living-room

Photographer: Stefano Pedretti

 

Rispettando il contesto storico dell’edificio e rinnovandone gli interni, i designer hanno voluto creare un affascinante contrasto tra antico e moderno. Il secolare involucro architettonico ora ospita una composizione minimalista e contemporanea di arredi e luci –tra cui si segnalano alcune lampade Vibia– disposti su uno sfondo di nitidi muri bianchi.

 

Vivia - Storie - Roman Penthouse - Entrance

Photographer: Stefano Pedretti

 

Sulla parete in cima alle scale del piano superiore spicca una suggestiva installazione della lampada Set di Xuclà. Una composizione personalizzata di forme rettangolari che generano e riflettono la luce, proiettando un elegante chiaroscuro sullo sfondo bianco. Un contrappunto moderno e scultoreo all’arco sottostante, la cui inclinazione richiama il corrimano obliquo delle scale.

 

Vivia - Stories - Roman Penthouse - living

Vibia - Stories - Roman Penthouse - stair 2

Vibia - Storie - Roman Penthouse - walkway

Vibia - Stories - Roman Penthouse - double height 2-

Photographer: Stefano Pedretti

 

Sospesa nell’elegante soggiorno a doppia altezza, Wireflow di Arik Levy attira lo sguardo verso l’alto. Formata da sottili cavi neri che creano un vivido contrasto con la palette chiara della stanza, Wireflow è un’innovativa reinterpretazione del classico lampadario. La sua silhouette ariosa e tridimensionale permette di apprezzare la scala illuminata e l’affresco che la delimita.

 

Vivia - Storie - Roman Penthouse - dining

Photographer: Stefano Pedretti

 

L’avveniristica Wireflow Lineal di Levy è in gradevole giustapposizione con il tavolo e le sedie in legno tradizionali della sala da pranzo. Simile a un diafano tendaggio dotato di terminali LED, il suo intreccio di cavi sottili conferisce un tocco geometrico allo spazio, riprendendo al contempo i toni scuri della mappa sulla parete retrostante.

 

Vivia - Storie - Roman Penthouse - master-bedroom

Photographer: Stefano Pedretti

 

A illuminare la camera da letto padronale al piano superiore è l’applique Pin, disegnata da Ichiro Iwasaki. A complemento dei colori delicati e dell’asciutta sensibilità della stanza, le linee snelle di Pin si estendono verso l’esterno a partire da un’audace base circolare. Le sue estremità irradiano una scintillante aura di luce ambientale, costituendo una sorta di oggetto di arte astratta tra l’arredamento minimalista.

 

 

Collegatti Posts:

Composizioni di luce: Appartamento attico a Tel Aviv