Gioca con… Wireflow

10 luglio, 2020

Disegnata da Arik Levy per Vibia, la collezione Wireflow costituisce una moderna rivisitazione del classico lampadario. Realizzati con sottili cavi elettrici neri che culminano in terminali LED, gli apparecchi sono un mondo di contrasti: allo stesso tempo spettacolari e delicati, tradizionali e futuristici, geometrici e diafani.

Vibia The Edit - Play with Wireflow
Vibia The Edit - Play with Wireflow

Wireflow nasce come un sistema personalizzabile di lampade a sospensione, che mette a disposizione dei designer una serie di elementi organizzabili in base alla specificità degli spazi. Ecco qui alcuni suggestivi esempi della collezione in vari ambienti.

Vibia The Edit - Play with Wireflow

Un trio di Wireflow Volumetric illumina un salone, disegnando al suo interno un profilo arioso e tridimensionale. Le silhouette geometriche delle tre lampade differiscono l’una dall’altra, dimostrando le infinite possibilità di personalizzazione offerte da Wireflow. Le diverse forme attirano l’attenzione sui vari tavoli sottostanti, senza compromettere la coerenza generale del design.

Vibia The Edit - Play with Wireflow

Una imponente Wireflow Chandelier domina i vari livelli di una scala d’ingresso. I progettisti hanno disegnato una sospensione a cascata che attraversa tre piani, illuminando e collegando vertiginosamente lo spazio. A ogni livello il lampadario si assottiglia progressivamente e riduce il numero di terminali LED, assumendo un elegante profilo affusolato che ricorda un punto esclamativo.

Vibia The Edit - Play with Wireflow lineal

Sospese sopra due banconi da bar con i loro snelli profili bidimensionali, le lampade Wireflow Lineal sembrano delle opere d’arte moderna. La posizione scalata dei due apparecchi riprende quella dei tavoli, accentuando il carattere astratto della composizione e delimitando allo stesso tempo lo spazio sottostante.

Vibia The Edit - Play with Wireflow Freeform
Vibia The Edit - Play with Wireflow Freeform

Fedele al suo nome, Wireflow Free-Form si adatta facilmente a stili e ambienti diversi. È alimentata da una presa elettrica e può essere disposta in svariate configurazioni spaziali, permettendo di scegliere da uno a nove punti luce LED e tra rosone a parete o a soffitto.

Vibia The Edit - Play with Wireflow Freeform

Con i suoi cavi che si diramano sopra le varie sezioni del tavolo di questa sala riunioni, Free-Form ha l’aspetto di un ragno filiforme. Posto in coincidenza con le sedie sottostanti, ogni gruppo LED permette un’illuminazione puntuale e genera al contempo una corona di luce ambiente.

Vibia The Edit - Play with Wireflow Freeform

Free-Form abbraccia l’angolo di un ufficio, illuminando sia la scrivania che le mensole sulla parete retrostante. Il suo caratteristico design a coste diventa un’estensione dell’architettura, quasi una specie di ponte che collega le due parti della stanza.

Vibia The Edit - Play with Wireflow Freeform

In questo soggiorno, Free-Form è costituita solo da tre semplici cavi, ma il suo pattern asimmetrico genera un inatteso ritmo visivo lungo la parete. Il design ultraminimalista è controbilanciato da una presenza geometrica che conferisce alla stanza un accento intrigante.

Vibia The Edit - Play with Wireflow Freeform

Free-Form sembra spuntare dal soffitto di questo ristorante. Un’intricata trama di cavi diverge per posizionarsi su due aree distinte. Tre lampade solitarie evidenziano i sottostanti tavoli singoli, mentre la loro controparte pende a coppie sopra un alto bancone. L’aspetto improvvisato e al tempo stesso intenzionale della composizione separa due zone differenti, evidenziando due diversi modi di raggrupparsi.